Certificazione energetica:

Cos’è l’APE e quando bisogna richiederlo?

attestato prestazione energetica ape palermo

Nel 2013 il D.L. 63/2013 ha introdotto l’obbligo dell’Attestato di Prestazione Energetica, ovvero un documento che “classifica” gli edifici, attribuendo a ciascuno di essi una precisa “classe energetica”. Dalla sua entrata in vigore, l’APE ha sostituito il precedente Attestato di Certificazione Energetica (ACE). 

L’ Attestato di Prestazione Energetica, sinteticamente APE, è un certificato che documenta i consumi energetici del tuo immobile, grazie al quale è possibile stabilire la prestazione energetica della tua casa. L’ APE rappresenta, in generale, la certificazione descrittiva delle caratteristiche energetiche degli edifici.

L’ APE viene redatto e rilasciato da un tecnico abilitato (ai sensi del DPR 16/04/2013), chiamato certificatore energetico, iscritto necessariamente all’albo dei certificatori energetici della regione. La prestazione professionale prevede:

  • raccolta ed analisi dei dati geometrici, fisici e termoigrometrici dell’immobile
  • valutazione dei margini di miglioramento delle prestazioni energetiche, con particolare attenzione ai possibili interventi di riqualificazione energetica
  •  redazione dell’Attestato di Prestazione Energetica o APE
  • registrazione dell’APE presso la Regione per l’inserimento dei dati energetici dell’immobile all’interno del database del Catasto Energetico Regionale. 

Il Catasto Energetico dei Fabbricati, denominato CEFA, gestisce l’archiviazione e la consultazione on line dei dati degli APE trasmessi dai soggetti certificatori abilitati. 


Il certificatore energetico stima l’efficienza energetica dell’immobile tenendo in considerazione: 

  • il fabbisogno energetico per il riscaldamento, il raffrescamento e la produzione di acqua calda sanitaria
  • la tipologia e le prestazioni dell’involucro esterno dell’edificio (solai, pareti, infissi)
  • l’ubicazione, la zona climatica e l’orientamento dell’immobile
  • la tipologia e le caratteristiche prestazionali degli impianti

L’Attestato di Prestazione Energetica è obbligatorio nei seguenti casi:

  • compravendita o trasferimenti di proprietà
  • affitto o locazione di case
  • annunci di vendita o di affitto di immobili
  • ristrutturazioni totali
  • edifici di nuova costruzione
Il costo per la redazione di un APE non fisso, ma può variare a seconda della città, delle caratteristiche dell’unità immobiliare e del tecnico incaricato. In genere, il prezzo per una certificazione energetica relativa ad un appartamento può variare tra 50 e 250 euro.

Infine ricordiamo che “l’attestato di prestazione energetica ha una validità massima di dieci anni a partire dal suo rilascio ed è aggiornato a ogni intervento di ristrutturazione o riqualificazione che modifichi la classe energetica dell’edificio o dell’unità immobiliare. La validità temporale massima è subordinata al rispetto delle prescrizioni per le operazioni di controllo di efficienza energetica dei sistemi tecnici dell’edificio, in particolare per gli impianti termici, comprese le eventuali necessità di adeguamento, previste dai regolamenti di cui al d.P.R. 16 aprile 2013, n. 74, e al d.P.R. 16 aprile 2013, n. 75.
Nel caso di mancato rispetto di dette disposizioni, l’attestato di prestazione energetica decade il 31 dicembre dell’anno successivo a quello in cui è prevista la prima scadenza non rispettata per le predette operazioni di controllo di efficienza energetica. A tali fini, i libretti di impianto previsti dai decreti di cui all’articolo 4, comma 1, lettera b), sono allegati, in originale o in copia, all’attestato di prestazione energetica”.

Ape costi

ALTRE NOTIZIE